mercoledì, settembre 27, 2006

- Leggende delle dolomiti 1 - lago di Carezza

Amo le Dolomiti che mi circondano.Da piccina mamma mi narrava le leggende di questi monti e queste genti e m'è rimasta la convinzione che custodiscano ancora del "Magico".Come tutte le leggende esistono versioni diverse, io vi racconto la mia come fosse la fiaba della buona notte per bimbi a cui voglio bene.

C'ERA UNA VOLTA un'Ondina, una delle creature incantate dei laghi, che soleva sedere sulla sponda del lago a cantare, ma se sentiva avvicinarsi qualcuno fuggiva tuffandosi nel lago.
Un mago un giorno la vide e la trovò così bella da volerla far sua a tutti i costi, ma anche dopo mille volte, non riusciva ad arrivar in tempo che gli animali della foresta avvisavano la bella ondina. Un giorno decise di andare dalla Jacuta, una vecchia strega delle montagne, per aver consiglio. Lei gli disse di creare un arcobaleno sul lago, cosi l'ondina si sarebbe incuriosita e lui, travestito da vecchio con degli oggetti d'oro sarebbe riuscito ad avvicinarla dicendole che anche con l'arcobaleno si poteva creare dei monili, riuscendo cosi ad avvicinarsi abbastanza per prenderla. Il mago fece uno splendido arcobaleno che finiva dritto nel lago e l'ondina uscì come previsto. Solo che egli appena la vide dimenticò il travestimento e corse allo scoperto, così lei fuggi e non si fece piu vedere.
il mago infuriato prese l'arcobaleno, lo spezzò in mille pezzi e lo gettò nel lago. E' per questo che il lago di Carezza, che una volta veniva chiamato appunto "lago dell'Arcobaleno", ha quei colori meravigliosi, diversi da tutti gli altri laghi.

8 commenti:

Anonimo ha detto...

Quante cazzate

Anonimo ha detto...

fantastico il lago, solo chi c'è stato può capire ed apprezzare la leggenda :D

Simone ha detto...

Anonimo delle 8.06: ma non avevi proprio altro da fare che dirci la tua stupidaggine? Ritirati va!

salinguerra ha detto...

Simone tu devi essere uno di quelli che va al mare o in montagna a prendere il Sole.....brava amica delle leggende, scrivi, dcrivi, scrivi, e non considerare chi ti posta dei commenti simili, lasciali nella loro ignoranza....

Madame P ha detto...

grazie ^_^

Anonimo ha detto...

la leggenda è vera è me l'ha detto anonimo

Anonimo ha detto...

Povero/a te anonimo delle 8.06 che non porti nel tuo cuore la bellezza, la poesia, la potenza autentica di questi luoghi incantati!

Se passi di là rimarrai stupito/a dalla loro energia e ti sentirai parte dell'universo.
Uscirai dalla tua piccola e vuota individualità (spero per te!)

Anchise Picchi ha detto...

Per Anonimo e Simone:

ogni... invenzione è una cazzata.
Eppure il fascino dei miti e delle leggende ha sempre conquistato l'anima degli uomini. Chi crede i trovare la verità esclusivamente nella scienza e nella tecnica non ha capito e non sente il mistero del mondo. Così, come questo anonimo, diviene arrogante, ultraconvinto del proprio sapere. Ma la vita, per fortuna, ha colori e arcobaleni nascosti, che scorgono coloro che guardano con gli occhi del sogno...
"Ci sono più cose fra cielo e terra, Orazio, di quante ne sogni la tua filosofia.»
Per ultimo: mi sembri anche alquanto maleducato...

Lido